L’ultimo giorno di scuola...inaspettato! - La pandemia ci ha costretto a rimanere a casa
 
    Stai leggendo il giornale digitale di Istituto Istuzione superiore Aldo Moro su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    L’ultimo giorno di scuola...inaspettato!

    La pandemia ci ha costretto a rimanere a casa

     

    Chi se lo sarebbe aspettato che il 5 marzo sarebbe stato il nostro ultimo giorno di scuola. Nessuno si aspettava che andasse così, ci siamo trovati travolti in una pandemia.

    Doveva essere l'anno più bello… la fine del quinto anno scolastico, l'ultima gita con i compagni, l'ultimo pranzo con i professori, l'ansia per l'esame e invece no.

    Rimarrà solo un brutto ricordo.

    Ma sicuramente sarà indimenticabile lo stesso.

    Fare lezione online, videochiamate per vedere i nostri cari, i nostri amici. Rimanere chiusi in casa sapendo che i nostri nonni abitano a pochi metri da casa e non poterli andare a trovare. Andare a fare la spesa con mascherina e guanti, non poter abbracciare qualcuno che si conosce, mantenere la distanza, e fare tutto in fretta per paura di incontrare qualcuno che sia infetto. Nessun caffè in compagnia al bar. Niente più shopping nei centri commerciali. Niente più parrucchiere e ne estetista. Lunghe file per poter entrare in farmacia o al supermercato, e avere ancora più paura vedendo in fila persone incoscienti senza mascherina.

    Rimarrà nella storia tutto ciò.

    Pensare che un giorno racconterò ai miei figli di questo anno, e probabilmente lo studieranno a scuola, come si studia ancora oggi la Spagnola, la Peste, l'Ebola.

    Da questa "esperienza" ne usciremo forse un po' più consapevoli e meno superficiali.

    A noi adolescenti sicuramente mancherà ciò che non abbiamo potuto fare. L'ultimo giorno di scuola non tornerà più, come le gite, le ansie per i compiti, le litigate con i compagni di classe, gli impreparati. Non tornerà "la vacanza con gli amici dopo la maturità". E credo che se gli scienziati non troveranno un vaccino contro questo virus, la spensieratezza che avevamo prima non tornerà più.

    di Roberta Mauriello


    Parole chiave:

    roberta mauriello

    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi