Grazie! - Ricorderò sempre con affetto i miei compagni e i miei prof!!!
 
    Stai leggendo il giornale digitale di Istituto Istuzione superiore Aldo Moro su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    Grazie!

    Ricorderò sempre con affetto i miei compagni e i miei prof!!!

    5/05/2020

    È la data in cui mi è stato assegnato, a mio parere, uno dei compiti più difficili. 

    Mi hanno chiesto di parlare della mia esperienza a scuola, delle emozioni che essa, in qualche modo, mi ha trasmesso in questi anni. Oggi sono esattamente due mesi che sono chiusa in casa a causa dell'emergenza Covid19.

    Mi manca tutto: uscire con i miei amici, la sveglia presto la mattina e perfino la scuola mi manca. Non sono un asso a scuola, faccio del mio meglio e mi adatto spesso alle situazioni in cui mi trovo. Quando mi è stata data questa traccia ho pensato "che cosa dovrei scrivere?", quindi proverò a non pensarci troppo e scriverò quello che sento davvero.

    È difficile, in questo periodo a tutti manca qualcosa, a me mancano i giorni che passavo a scuola, perché la scuola non è solo studiare o stare seduti nei banchi ad ascoltare una lezione. Per me la scuola è sempre stata un luogo in cui rifugiarsi dal mondo, dagli adulti, da tutte le persone che non hanno mai creduto in me. La scuola per me è stato un modo per conoscere me stessa, di lasciarmi andare con le persone e a non essere troppo fredda con loro. Ho imparato ad essere più disponibile e ho capito che anch'io posso essere importante per qualcuno. Ho imparato a discutere senza arrabbiarmi e a dare importanza all'opinione altrui, ho capito che non sono l'unica ad avere paura del mondo ma tutti quelli della mia età ne hanno, non sappiamo cosa e chi ci aspetta lì fuori ed è per questo che siamo terrorizzati dal futuro. A quest'età dovremmo imparare a ridere con spensieratezza, a divertirci e invece alcuni di noi sono "costretti" a prendersi responsabilità per dei problemi che non dovrebbero riguardarci.

    Per me la scuola è, e sarà sempre un punto fermo, al quale penserò ogni volta che mi sentirò in gabbia nel mondo.

    Quando penserò ai momenti passati con i miei compagni, anche ai litigi, sorriderò. Loro sono stati per me un punto di riferimento, come gli insegnanti. Ho pensato spesso a come sarebbe stato alla fine di questi cinque, molti di noi prenderanno strade diverse e ci perderemo di vista, ma dicono che è questa la vita, prendere la propria strada. Ho pensato al fatto che avrei potuto fare e dare di più, avrei potuto studiare molto di più invece di accontentarmi, ma nel bene e nel male sono fiera del mio percorso. Sto scrivendo questo tema perché è il mio ultimo anno di scuola, questo vuol dire che finalmente dopo 13 anni dirò addio ad una parte di me. Non avrei mai pensato che questo momento venisse rovinato da un male che non siamo neanche in grado di vedere. Provo molta rabbia per tutto ciò, ho sempre immaginato come sarebbe stato l'ultimo anno e nella mia testa non era per niente così brutto, io aspettavo questi giorni prima dell'esame con tanta ansia, ma allo stesso tempo con molta felicità. Avrei tanto voluto provare quel senso di terrore davanti a un foglio bianco, avrei voluto avere un po' di paura nell'aver sbagliato a scrivere una semplice parola e invece devo ripensare a tutto in modo diverso. Avrei voluto vivere questo momento con la mia classe, con le persone con cui sono cresciuta in questi 5 anni. Stando a casa, spesso, mi ritrovo a pensare a come sarebbe stato se quel giorno avessi saputo che era l'ultimo giorno di lezione e non riesco a darmi una spiegazione valida, perché per me è ancora tutto così astratto. Non mi sembra ancora vero, tutto quello che sta succedendo intorno a noi. Qualcosa che non vediamo ci ha tolto la nostra quotidiana normalità. Mi manca tutto: i litigi con i compagni, le risate, le volte che ci mandavano a quel paese, le prese in giro per un capello fuori posto, mi manca guardarmi intorno durante un compito e vedere che nessuno sapeva cosa scrivere, ma tutti erano pronti a suggerire la risposta, anche se sbagliata. Le dormite sui banchi, le entrate alla seconda ora, prendere il pullman presto per poi non entrare a scuola, le interrogazioni preparate all'ultimo secondo, i rimproveri per il ritardo e mi rendo conto che a mancarmi sono proprio le cose che odiavo tanto. E penso, che non sentirò più la campanella, il casino che si creava nei corridoi al cambio dell'ora, le merende rubate ai distributori e la bidella che ti urlava se sporcavi a terra. L'ultimo giorno di scuola lo vivrò da casa e non sarà lo stesso. Non potrò vivere la notte prima degli esami come avrei voluto, non potrò salutare i miei compagni e i professori. Una cosa la posso fare però, posso ringraziare ognuno di loro, perché sono compagni di classe, sono amici, ma soprattutto siamo una famiglia. E allora GRAZIE, per tutto il bene, che senza sapere, mi avete dato in questi anni.

    GRAZIE.

    di Eleonora Ciervo


    Parole chiave:

    eleonora ciervo

    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi