Demoni contemporanei - La fragilità è uno di questi...
 
    Stai leggendo il giornale digitale di Istituto Istuzione superiore Aldo Moro su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    Demoni contemporanei

    La fragilità è uno di questi...

    Ognuno di noi combatte i propri demoni ogni giorno. Uno di questi è la fragilità. La fragilità e la sensibilità sono tipiche degli esseri umani.  Ci sono  persone che riescono a nascondere la propria fragilità indossando una maschera di forza e risolutezza o semplicemente non si mostrano per quello che sono veramente per paura di non piacere agli altri o per orgoglio. La fragilità e la sensibilità in alcune persone è molto visibile,  in ogni caso tutti siamo fragili.  Essere fragili non è un sinonimo di vulnerabilità, insicurezza, debolezza ma di sensibilità, altruismo, empatia, coraggio, ecc.. La sensibilità non la si impara, è una di quelle doti con cui si nasce. Questo sentimento se esasperato comporta, però, delle difficoltà;  le persone molto fragili si chiudono in se stesse, non socializzano, si sentono insicure. Purtroppo la società moderna associa la fragilità alla incapacità di fronteggiare i problemi della vita. Tale considerazione viene espressamente analizzata da Vittorio Andreoli nel suo libro “L’uomo di vetro. La forza della fragilità” secondo il quale la fragilità fa  crescere l'uomo mentre la debolezza lo distrugge, lo riduce a frammenti che si trasformano in polvere. La debolezza è da curare, la fragilità è da interpretare come caratteristica principale della condizione umana che nulla a che fare con la patologia. La fragilità non è un sinonimo di debolezza ma una dote perché contiene in sé il bisogno che l'uomo ha dell'altro, la persona fragile tende a unirsi  ad un'altra persona fragile, due fragilità insieme aiutano a vivere perché sono l'origine dell'amore, laddove la forza impone respinge, la fragilità accoglie, incoraggia e comprende. Mette in circolo quanto di più umano abbiamo da offrire.

    di Noemi Paolo


    Parole chiave:

    noemi paolo

    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi